La povertà in Lombardia

11.01.2018

Éupolis pubblica un focus sulla povertà nella regione e nel nord Italia

Nel 2016 il 4,2% delle famiglie lombarde vive sotto la soglia di povertà assoluta (+1,2% rispetto al 2014), un dato inferiore a quello medio delle otto regioni del Nord prese in considerazione dall’indagine (5%) e a quello nazionale (6,3%). La Lombardia è così al terzo posto nella graduatoria delle regioni con la minore incidenza di povertà, dopo l’Emilia Romagna (3,7%) e il Trentino Alto Adige (1,6%).

I soggetti più esposti al rischio di povertà sono i 18-34enni (5,9%). Inoltre, al crescere del numero dei componenti familiari aumenta la probabilità di trovarsi in condizioni di povertà. Infatti, se l’incidenza di povertà assoluta è pari a 0,7% (2,8% nel Nord) nelle famiglie con due componenti, passa a 11,7% (9,8% nel Nord) nelle famiglie con quattro componenti e a 20,7% (18,4% nel Nord) nelle famiglie con cinque o più componenti.

Sono questi alcuni dei dati diffusi da Éupolis Lombardia in un rapporto basato sui dati dell’indagine dell’Istat sulla spesa delle famiglie nel 2016.

Categorie: Diffusioni di nuovi dati | Condizioni economiche delle famiglie | Lombardia | Eupolis Lombardia

Ricerca

Ricerca Testuale
Argomento statistico
Tema

Territorio
  • Solo livello nazionale
  • Scegli il territorio
Regione
Provincia

Ente

Data di riferimento
  
  




Si No