I programmi occupazionali delle imprese pisane

29.06.2022

La Cciaa diffonde una nota con i dati aggiornati a giugno 2022

L’approfondimento della Camera di commercio di Pisa sui dati provinciali del Sistema informativo Excelsior conferma a giugno una crescita della domanda di lavoro delle imprese pisane con dipendenti del settore industriale e dei servizi pari al +10% rispetto al 2021.

In valori assoluti, nel giugno 2022, le imprese prevedono di assumere 3.630 persone, corrispondenti ad un aumento di 340 unità rispetto allo stesso mese del 2021.

Se la previsione della domanda di lavoro di giugno si conferma comunque in crescita lo si deve ai servizi. L’aumento della domanda di lavoro a giugno 2022 è del +16% (corrispondenti a +350 unità) con un risultato rimarchevole per il turismo che fa registrare un +65% tendenziale (+330 unità). Buona anche la crescita dei servizi alle persone (+60 unità pari al +15%) mentre è stabile quella dei servizi alle imprese che, con -10 unità, cala dell’1%.

Nel 82% dei casi la domanda di lavoro di giugno risulta trainata dai contratti a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita) mentre per il restante 18% le assunzioni saranno di tipo stabile, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato. Le assunzioni previste si concentrano per il 70% nel settore dei servizi e per il 68% nelle imprese con meno di 50 dipendenti. Il 16% di tutte le entrate riguardano dirigenti, specialisti e tecnici, una percentuale lievemente più bassa di quella nazionale pari al 17%. Per una quota pari al 33% dei contratti, il lavoro è offerto a personale under 30.

Categorie: Diffusioni di nuovi dati | Imprese: struttura e competitività | Toscana | Pisa | Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura di Pisa

Ricerca

Ricerca Testuale
Argomento statistico
Tema

Territorio
  • Solo livello nazionale
  • Scegli il territorio
Regione
Provincia

Ente

Data di riferimento
  
  




Si No