Le attività di valutazione dei progetti di modifica di modulistica e archivi

Secondo il decreto di riordino (Dpr del 7 settembre 2010 n. 166) l’Istat ha il compito di rilasciare valutazioni tecnico–metodologiche in merito ai progetti e alle iniziative che possano influenzare contenuto e qualità dell'informazione generata da procedure amministrative e già utilizzata, o potenzialmente utilizzabile, a scopo statistico.

A tal fine, la Direttiva del Presidente dell'Istat n.1/2014 dispone che le amministrazioni pubbliche e altri enti appartenenti al Sistan comunichino all'Istat tutti i cambiamenti regolari della modulistica e i progetti di intervento sulla stessa e sugli archivi amministrativi esistenti, nonché i progetti di impianto di nuovi archivi amministrativi, in tempi utili per permettere all’Istat di formulare la propria valutazione tecnico-metodologica.

Tale procedura è stata avviata con la necessaria gradualità ma l'obiettivo di lungo termine è quello di rilevare tutti i progetti di innovazione relativi agli archivi amministrativi di interesse statistico. Anche nel caso in cui i cambiamenti siano richiesti da norme che l'ente titolare è tenuto a seguire, questo deve comunque assicurare la tempestiva comunicazione di tali variazioni e la definizione di azioni volte a limitare il disturbo di tali modifiche nell'utilizzabilità statistica dell'archivio.

Pertanto, la raccolta delle comunicazioni di progetti di modifica della modulistica amministrativa e, in generale, di archivi amministrativi prende le mosse da una segnalazione trasmessa all'Istat da parte dell'ente interessato utilizzando una componente del sistema DARCAP  a ciò dedicata. Unitamente alla comunicazione è opportuno richiedere alla Commissione la valutazione tecnico-metodologica dei cambiamenti da introdurre.

Mediante DARCAP i membri della Commissione permanente per il coordinamento della modulistica amministrativa possono consultare in ogni momento i progetti di modifica della modulistica amministrativa e di archivi amministrativi pervenuti all'Istat.

La Commissione sceglie su quali archivi formulare valutazioni tecnico-metodologiche e specifica il contenuto della valutazione con l'ausilio del Nucleo tecnico e consultando i membri della Rete degli esperti (si veda in proposito l'organizzazione per il coordinamento della modulistica amministrativa).

Ogni valutazione tecnico-metodologica può essere formalizzata come una Raccomandazione della Commissione per il coordinamento della modulistica amministrativa. Spetta poi alla Commissione l'attività di verifica successiva dello stato di attuazione delle Raccomandazioni via via emesse.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a:
commissione-modulistica@istat.it